Press "Enter" to skip to content

Intervista a Carlo Verdone

Al centro della rivitalizzazione e della conservazione dell’eccezionale eredità italiana nella produzione e nei servizi, troviamo Carlo Verdone, presidente di Federitaly. Questa intervista esclusiva mira a far luce sull’appassionante missione di Federitaly: promuovere e proteggere i prodotti e i servizi “Made in Italy”.

Con una reputazione radicata nell’eccellenza e nell’autenticità, Carlos Verdone condivide con noi l’importanza della collaborazione tra aziende italiane e la sua strategia per internazionalizzare i tesori commerciali d’Italia. In un mondo sempre più interconnesso, esploreremo come Federitaly stia aprendo la strada per garantire che il fascino distintivo e l’innegabile qualità dei prodotti italiani continuino ad affascinare i mercati globali.

Abbiamo anche parlato della presenza di Federitaly in Spagna e della sua collaborazione con l’associazione imprenditoriale spagnola: Red Mundo Atlantico.

Quali sono i principali obiettivi che FederItaly si pone per la promozione del “Made in Italy” nel mondo?

FederItaly si pone l’obiettivo di promuovere il “Made in Italy” in tutto il mondo attraverso una serie di iniziative chiave. Tra queste, si include la valorizzazione dell’eccellenza italiana in settori cruciali del “Made in Italy”, come la moda, l’enogastronomia, l’agricoltura, la meccanica, l’artigianato e altri che incarnano lo “stile italiano” agli occhi del mondo. A tale scopo, abbiamo istituito Delegazioni Estere e un team di export manager altamente professionale che si prefigge di assistere le imprese italiane nella loro competizione sui mercati internazionali, fornendo loro una guida sicura e massima efficienza.

Un altro obiettivo cruciale è la tutela dei nostri prodotti dall’ampia diffusione della contraffazione in tutto il mondo. È allarmante considerare che solo nel settore agroalimentare, il fenomeno dell'”Italian sounding” è stato valutato a oltre 120 miliardi di euro, rappresentando un grave danno per la nostra economia e le nostre imprese. A questo scopo, stiamo promuovendo un progetto a livello europeo per proteggere le tipicità nazionali e i vari “Made in” di tutti i Paesi europei. Ogni “Made in” possiede le proprie specificità, e senza un adeguato quadro normativo europeo, continueremo a subire ingenti danni a causa della diffusione incontrollata della contraffazione.

Anche in Portogallo e in Spagna, si riscontra il problema della contraffazione di molti prodotti tipici, il che rafforza la nostra determinazione a creare una rete europea per proteggere prodotti che rappresentano non solo un valore economico, ma anche un elemento fondamentale dell’identità nazionale.

Come si sta affrontando il problema della contraffazione dei prodotti italiani all’estero e quali misure sono state adottate per proteggere il marchio “Made in Italy”?

FederItaly è stata pioniera in Italia nell’implementazione di un sistema di certificazione dei prodotti “100% Made in Italy” basato esclusivamente sulla tecnologia blockchain, una soluzione innovativa e all’avanguardia. Le regole che disciplinano questa certificazione sono rigorose e trasparenti, sia per quanto riguarda l’uso di materie prime italiane che per garantire l’italianità di tutta la catena produttiva. Questo significa che un prodotto certificato è effettivamente concepito e realizzato integralmente in Italia.

Prima di rilasciare una certificazione, vengono condotti controlli scrupolosi, sia attraverso l’analisi dei documenti forniti dall’azienda, sia tramite l’invio dei nostri esperti per ispezionare e supervisionare l’intero processo produttivo e le materie prime impiegate. Questo approccio garantisce l’autenticità e la qualità dei prodotti certificati come veri rappresentanti del “Made in Italy”.

FederItaly lavora inoltre a stretto contatto con aziende italiane per ottenere certificazioni di qualità e sostenibilità, rendendo visibili le imprese che rispettano gli standard ambientali e di qualità più elevati. Inoltre, l’organizzazione collabora con istituzioni e organizzazioni internazionali per promuovere l’innovazione e la sostenibilità su scala globale, partecipando a progetti comuni e condividendo conoscenze.

Carlo Verdone, Presidente di Federitaly

L’importanza della cooperazione è cruciale per il successo delle imprese italiane. Quali sono le strategie di FederItaly per promuovere la collaborazione tra le aziende italiane?

L’importanza della cooperazione tra le aziende italiane è indiscutibile e svolge un ruolo cruciale nel loro successo sul mercato internazionale. FederItaly promuove attivamente questa collaborazione attraverso diverse strategie, tra cui:

– Creazione di Network e Comunità: FederItaly facilita la creazione di reti e comunità di imprese italiane, permettendo loro di condividere conoscenze, esperienze e risorse.

– Eventi e Incontri: L’organizzazione promuove eventi, fiere e incontri in cui le imprese italiane possono stabilire contatti e partnership con altre aziende, sia a livello nazionale che internazionale.

– Programmi di Formazione: FederItaly offre programmi di formazione e workshop che consentono alle aziende di acquisire le competenze necessarie per collaborare con successo, compreso l’apprendimento delle dinamiche culturali e commerciali dei mercati esteri.

– Facilitazione dell’Accesso ai Mercati Esteri: FederItaly aiuta le imprese italiane a entrare nei mercati esteri, fornendo loro informazioni sui regolamenti locali, agevolazioni fiscali e normative commerciali, rendendo più agevole la loro espansione internazionale.

-Collaborazioni Istituzionali: L’organizzazione collabora con istituzioni nazionali e internazionali per creare partnership a sostegno delle imprese italiane. Queste collaborazioni possono comprendere accordi commerciali, programmi di sviluppo e cooperazione scientifica e tecnologica.

-Promozione del “Made in Italy” Collettivo: FederItaly promuove il marchio “Made in Italy” in modo collettivo, incoraggiando le aziende a lavorare insieme per rafforzare la reputazione e l’immagine dei prodotti italiani sui mercati internazionali.

-Sostegno nella Ricerca di Finanziamenti: L’organizzazione fornisce supporto alle aziende italiane nella ricerca di finanziamenti per progetti di collaborazione, agevolando l’accesso a risorse finanziarie e incentivi governativi.

Tutte queste strategie mirano a promuovere una cultura di collaborazione e partnership tra le aziende italiane, riconoscendo che insieme possono ottenere risultati migliori e affrontare le sfide del mercato internazionale in modo più efficace.

Quali iniziative sta portando avanti FederItaly per promuovere la sostenibilità e l’innovazione nei processi produttivi delle aziende italiane?

FederItaly ha una forte dedizione alla promozione della sostenibilità e dell’innovazione nei processi produttivi delle aziende italiane attraverso diverse iniziative significative. Queste iniziative comprendono la promozione della sostenibilità ambientale, con un focus sull’efficienza energetica, la riduzione delle emissioni di carbonio e l’adozione di energie rinnovabili. Inoltre, FederItaly sostiene l’implementazione di modelli di economia circolare, promuovendo il ripristino, il riutilizzo e il riciclo dei materiali per ridurre il consumo di risorse e i rifiuti.

L’organizzazione incoraggia anche l’adozione di tecnologie innovative nei processi produttivi, compresa l’intelligenza artificiale, l’Internet delle cose e l’automazione per migliorare l’efficienza e la qualità dei prodotti. La collaborazione con centri di ricerca e istituti accademici è un altro aspetto fondamentale per promuovere l’innovazione e lo sviluppo tecnologico.

FederItaly lavora inoltre a stretto contatto con aziende italiane per ottenere certificazioni di qualità e sostenibilità, rendendo visibili le imprese che rispettano gli standard ambientali e di qualità più elevati. Inoltre, l’organizzazione collabora con istituzioni e organizzazioni internazionali per promuovere l’innovazione e la sostenibilità su scala globale, partecipando a progetti comuni e condividendo conoscenze.

Infine, la promozione della sostenibilità sociale è parte integrante dell’approccio di FederItaly, incoraggiando le aziende italiane a rispettare standard etici e a sostenere progetti di responsabilità sociale d’impresa. L’obiettivo complessivo è garantire che le imprese italiane siano all’avanguardia in termini di sostenibilità e innovazione, contribuendo alla loro competitività a lungo termine sui mercati internazionali.

In che modo FederItaly collabora con il governo italiano per promuovere l’export delle aziende italiane?

FederItaly e accreditata sia al Parlamento Italiano sia al Parlamento Europeo come associazione datoriale e inoltre rappresenta gli interessi delle imprese associate anche al Ministero delle Imprese e del Made in Italy.  Quindi c’è una collaborazione fattiva e continua con, ad esempio, le agenzie governative deputate allo sviluppo della cooperazione internazionale, alla promozione dell’Italia all’estero e alla creazione di opportunità di business per le imprese in diverse parti del mondo . Questa cooperazione è fondamentale per agevolare l’espansione internazionale delle imprese italiane. Inoltre è costante la presenza di Federitaly, sia nelle Istituzioni italiane sia in quelle europee per la tutela degli interessi delle imprese nella formulazione di proposte di legge in materia fiscale, politica economica, commercio internazionale, norme sulla transizione energetica ecc.

Qual è la visione di FederItaly riguardo all’espansione dei mercati internazionali per le imprese italiane?

Le imprese italiane sono per la maggior parte di dimensione micro e piccole. L’aspetto dimensionale a volte è un ostacolo importante per definire un processo di internazionalizzazione valido e sostenibile. La mancanza di una struttura specializzata per  l’export all’interno delle aziende crea una vera e propria barriera all’espansione internazionale con la conseguenza che nonostante si investa in qualità i prodotti realizzati rimangono confinati sul mercato nazionale. Quindi Federitaly deve prima di tutto offrire alle aziende una vera e propria piattaforma di dialogo per valutare modifiche strutturali tali da rendere più agevole e fruttuosa l’espansione internazionale. E per fare questo dobbiamo aiutare le aziende a ricercare soluzioni finanziarie adeguate, fornire un supporto formativo ed informativo sui processi di internazionalizzazione oltre che assistenza legale continua sulla contrattualistica internazionale. Tutte azioni che Federitaly svolge grazie ad una complessa organizzazione.

Potrebbe condividere alcuni esempi di successo di aziende italiane che hanno beneficiato della collaborazione con FederItaly?

Oggi, FederItaly rappresenta un complesso ecosistema composto da oltre 8.000 soggetti, tra cui aziende, professionisti, consorzi, associazioni e cooperative. Ogni singola azienda che si è rivolta a noi ha sempre potuto contare su celerità, professionalità e assistenza pratica. Con l’implementazione del sistema di certificazione “FederItaly 100% Made in Italy,” abbiamo avuto l’opportunità di mettere in luce alcune realtà aziendali che ora stanno emergendo con maggiore forza e un appeal crescente dei loro prodotti, sia a livello nazionale che internazionale.

Un esempio tangibile di questo impegno è rappresentato dal nostro supporto a un giovane consorzio nel sud Italia che si dedica alla produzione di Olio Extra Vergine di Oliva: il Consorzio dei Monti Tifatini. Questa realtà si è recentemente certificata e, non appena le condizioni commerciali lo consentiranno, la aiuteremo a espandersi sui mercati internazionali. Inoltre, abbiamo lavorato per valorizzare un’altra giovane azienda artigianale specializzata nella produzione di pelletteria di alta gamma, con prodotti caratterizzati da design esclusivo, qualità eccellente e massima personalizzazione. Questa azienda ha scelto di chiamarsi “CUSTOM BUSINESS.” Il suo fondatore, Vito Di Lorenzo, è un imprenditore dinamico e versatile. Dopo essersi affiliato a FederItaly, ha avuto l’opportunità di partecipare a diverse missioni imprenditoriali all’estero, espandendo la sua rete di contatti e aumentando la visibilità del suo marchio.

È importante sottolineare che in ogni nostro evento mettiamo un’attenzione particolare nel dare visibilità e considerazione massima a tutte le aziende associate, contribuendo così al successo collettivo di FederItaly e dei suoi membri.

La collaborazione internazionale è fondamentale. Come valuta la rilevanza della cooperazione con la Spagna e, in particolare, la firma dell’accordo con Red Mundo Atlántico?

Gli accordi internazionali rivestono un ruolo strategico fondamentale per FederItaly nel conseguimento dei suoi obiettivi prefissati. In Spagna, l’organizzazione svolge un’attività molto attiva e dinamica grazie all’impegno della delegazione locale, guidata con grande efficienza da Ilaria Salonna, una professionista della consulenza aziendale. Il suo trasferimento dalla Italia alla Spagna alcuni anni fa è stato motivato dalla volontà di diventare un punto di riferimento sia per le aziende italiane interessate a entrare nel mercato spagnolo, sia per le aziende spagnole desiderose di espandere le proprie attività commerciali, non solo in Italia ma anche in altri paesi in cui FederItaly è presente.

Per consolidare e valorizzare ulteriormente questa significativa collaborazione con il mercato spagnolo, FederItaly ha recentemente sottoscritto un accordo di collaborazione con Red Mundo Atlantico, un’organizzazione spagnola attiva non solo in Spagna ma anche in Portogallo. Questa collaborazione si basa su un solido legame di valori e su una visione condivisa di un sistema volto a promuovere e proteggere le aziende europee. Grazie a questa collaborazione con Red Mundo Atlantico, si aprono nuove opportunità per allargare l’orizzonte delle rispettive comunità aziendali, creando un ponte ideale tra il bacino del Mediterraneo e quello Atlantico.

L’accordo consentirà alle imprese spagnole, portoghesi e italiane di avvalersi di una rete di supporto capillare nei rispettivi paesi, promuovendo scambi commerciali più intensi, condivisione di informazioni e esperienze imprenditoriali, sviluppo di progetti finalizzati all’innovazione tecnologica e digitale delle imprese, nonché un maggiore coinvolgimento nell’elaborazione di un complesso quadro normativo europeo per la tutela delle tipicità territoriali dei rispettivi paesi.

Questa iniziativa rappresenta un’opportunità straordinaria per i membri associati di FederItaly, e desidero esprimere la mia gratitudine sia alla nostra delegata Ilaria Salonna che al presidente di Red Mundo Atlantico, Mariano Gómez-Ulla, per aver conseguito in modo rapido e altamente efficiente il traguardo di questo accordo.

Come intende FederItaly contribuire alla promozione dei prodotti italiani all’interno del mercato spagnolo e atlantico?

L’Italia e la Spagna, grazie alla loro prossimità geografica, affinità culturale e similitudine nell’orientamento dei consumi, hanno da sempre instaurato relazioni economico-commerciali di notevole rilevanza. Questa intensa interazione si riflette sia in un legame commerciale significativo, con i due Paesi che reciprocanente rappresentano il terzo e il quarto partner commerciale, sia in investimenti significativi. In particolare, la presenza consolidata di numerose imprese italiane in settori economici strategici conferma che la Spagna costituisce uno dei mercati più promettenti per le imprese italiane.

FederItaly, forte della sua consolidata presenza nel mercato spagnolo, ha programmato una serie di iniziative di grande rilevanza per il prossimo anno. Tra queste, spicca una missione imprenditoriale che coinvolgerà aziende italiane in un viaggio in Spagna nel primo semestre del 2024. Questa missione rappresenta un’opportunità unica per imprese italiane che operano in settori chiave dell’economia italiana, tra cui enogastronomia, turismo, artigianato, moda, edilizia e tecnologia digitale, per incontrare aziende spagnole e presentare i loro prodotti d’eccellenza, molti dei quali certificati con il marchio “FederItaly 100% Made in Italy.”

In aggiunta, FederItaly ha pianificato un intenso programma di business matching, sia online che in presenza, coinvolgendo attivamente aziende italiane e spagnole. Queste iniziative vedranno la partecipazione di Red Mundo Atlantico e agenzie governative dedicate all’attrazione degli investimenti nei rispettivi Paesi, contribuendo a rafforzare ulteriormente i legami economici e commerciali tra Italia e Spagna.

Infine, quali sono i prossimi passi e le iniziative che FederItaly ha in programma per sostenere e promuovere il “Made in Italy” nel mondo?

Il 2024 si prospetta come un anno cruciale per l’espansione internazionale di FederItaly. Nel corso di quest’anno, stiamo pianificando l’apertura di ulteriori 20 delegazioni in varie parti del mondo, portando il totale a 40 avamposti operativi nei mercati più rilevanti. Questa presenza globale mira a offrire alle aziende italiane opportunità di business significative e una rete di supporto globale.

Inoltre, a partire da febbraio 2024, abbiamo programmato ben 12 missioni imprenditoriali in diverse destinazioni, tra cui gli Stati Uniti, l’Africa, l’Asia, vari paesi europei e anche la Cina. Questo programma è ambizioso e impegnativo, ma allo stesso tempo stimolante a causa delle implicazioni economiche, culturali e sociali che comporta.

Inoltre, abbiamo un appuntamento imperdibile all’orizzonte. Il prossimo 29 e 30 novembre, si terrà a Roma il congresso internazionale di FederItaly. Questo evento vedrà la partecipazione di aziende e organizzazioni provenienti da tutto il mondo, oltre a rappresentanti delle istituzioni italiane ed europee, camere di commercio estere, importanti acquirenti internazionali e molti altri ospiti di spicco. È importante sottolineare che la Spagna sarà ben rappresentata, con una presenza significativa da parte dei nostri amici di Red Mundo Atlantico e di altri ospiti che stanno confermando la loro partecipazione.

Questi sviluppi riflettono l’impegno di FederItaly nel creare opportunità globali e promuovere scambi commerciali e collaborazioni internazionali a beneficio delle aziende italiane e di quelle di tutto il mondo.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mission News Theme by Compete Themes.